Le agevolazioni per l’acquisto di beni strumentali – Riapertura sportello Nuova Sabatini

Con il decreto direttoriale n. 1338 del 28 gennaio 2019, si dispone, a partire dal 7 febbraio 2019, la riapertura dello sportello online per la presentazione delle domande di accesso agli incentivi della “Nuova Sabatini” e agevolazioni per Industria 4.0., grazie allo stanziamento di nuove risorse finanziarie pari a 480 milioni di euro.

La misura Beni strumentali (“Nuova Sabatini”) è l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI) che intendono investire in beni strumentali.

Ad esclusione di terreni e fabbricati, la misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature industriali, attrezzature commerciali, impianti e beni strumentali ad uso produttivo, nonché attrezzature hardware, software e tecnologie digitali.

Le agevolazioni consistono nell’accesso al “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” a sostegno dei finanziamenti forniti da banche e intermediari finanziari (fino all’80% dell’ammontare dell’investimento).

L’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing) e deve essere di durata non superiore a 5 anni, di importo compreso tra 20.000 Euro e 2 milioni di Euro e interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili. Inoltre, è previsto un contributo da parte del Ministero dello Sviluppo Economico rapportato agli interessi sui predetti finanziamenti.

A fronte del nuovo stanziamento di risorse finanziarie, con il decreto direttoriale n. 1337 del 28 gennaio 2019, è disposto inoltre l’accoglimento delle prenotazioni pervenute nel mese di dicembre 2018 e non soddisfatte per insufficienza delle risorse disponibili.

Per ulteriori approfondimenti rimandiamo alla pagina dedicata sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico:  MiSE – Beni strumentali (“Nuova Sabatini”)

A&T 2019 – Automation & Testing: La fiera di riferimento per il settore del testing

Dal 13 al 15 Febbraio 2019 a Torino, presso l’Oval di Lingotto Fiere, si terrà la 13ª edizione della Fiera Internazionale A&T – Automation & Testing, dedicata a Industria 4.0, Misure e Prove, Robotica e Tecnologie Innovative.

Tre giornate di esposizione dedicate a prove e analisi di laboratorio, strumenti di misura, prove dimensionali, meccaniche, elettriche, pressione e tenuta, temperatura e umidità, ispezione ottica, metrologia, controlli non distruttivi, camere prova, acquisizione dati, acustica e vibroacustica, banchi prova, laser, analisi dei materiali.

Il programma dei Convegni e delle Sessioni Specialistiche di A&T 2019, perfettamente integrato con la parte espositiva, sarà caratterizzato da eventi di primario interesse per i Laboratori di Prova e Taratura:

  • 13/02/2019 – “L’importanza delle Misure e delle Prove nel modello di azienda competitiva 4.0” (Convegno realizzato in collaborazione con ACCREDIA su come trasformare Misure e Testing da centro di costo a opportunità di business e come valorizzare e monetizzare i dati acquisiti)
  • 13/02/2019 – “Misure dimensionali e Testing” (Sessione Specialistica con la partecipazione di VEA srl, Centro Ricerche FIAT scpa, AMAT, INRIM, Leonardo Company, AIMAG)
  • 14/02/2019 – “Additive Manufacturing e Controlli non Distruttivi” (Sessione Specialistica a cura di AIPnD – Associazione Italiana Prove non Distruttive)
  • 15/02/2019 – “Materiali di riferimento. Progetti innovativi e sviluppi internazionali al servizio della ricerca e dell’impresa” (Convegno realizzato in collaborazione con ACCREDIA dedicato ai Materiali di Riferimento per assicurare la riferibilità metrologica, e quindi l’affidabilità dei risultati di misura)
  • 15/02/2019 – “Misure elettriche e Testing” (Sessione Specialistica con la partecipazione di Centro Ricerche FIAT scpa, CNR-IEEIT, Università di Padova, Politecnico di Torino, INRIM)

ALPI Associazione segue sempre da vicino gli eventi legati al mondo del testing e tutte le iniziative che costituiscono un importante momento di aggiornamento professionale per gli operatori del settore. Da oltre trent’anni infatti, ALPI rappresenta i Laboratori di Prova e Taratura nelle opportune sedi istituzionali, si propone come forum multisettoriale per la circolazione e lo scambio di informazioni e si interfaccia con le principali Organizzazioni nazionali ed internazionali aventi interesse per la comunità dei laboratori.

Per richiedere il biglietto d’ingresso omaggio ad A&T 2019 e iscriversi agli eventi visitare il sito www.aetevent.com.

Workshop: La privacy aggiornata e le PMI del settore TIC – Testing, Inspection, Certification

Venerdì 29 Marzo 2019 a Roma, ALPI organizza il Workshop “La privacy aggiornata e le PMI del settore TIC – Testing, Inspection & Certification”, destinato ai titolari e responsabili degli Organismi di Certificazione, Organismi di Ispezione, Laboratori di Prova, Laboratori di Taratura e delle Organizzazioni che operano nel settore della valutazione della conformità.

In un mondo fatto di precisione, di conteggi millesimali, di controlli minuziosi sulle macchine o sui processi che utilizzano questi apparati, spesso non ci si rende conto come sia molto facile scivolare sull’impianto complessivo del G.D.P.R. Reg. UE 2016/679 e del D.Lgs. n.196/2003 codice privacy.

Ad esempio, un’errata valutazione d’impatto in tema di protezione dei dati (D.P.I.A.) potrebbe creare diverse criticità per gli operatori del settore TIC, soprattutto se non supportata da una corretta analisi del rischio. Si tratta infatti di una procedura importante in termini di responsabilità in quanto aiuta il titolare a rispettare le prescrizioni del G.D.P.R., ma anche ad attestare il rispetto di tali prescrizioni dimostrando la conformità con le norme in materia di protezione dei dati personali.

Anche nel settore TIC non si deve quindi sottovalutare il tema della responsabilità derivante dal trattamento dei dati personali, ma occorre essere attenti a 360 gradi al rispetto delle norme. L’esperienza dei relatori favorirà il confronto con i partecipanti sulle problematiche dei laboratori e degli organismi di certificazione che, per la natura delle loro attività, gestiscono un numero rilevante di dati e quindi sono esposti potenzialmente ad un alto rischio.

La partecipazione è gratuita previa iscrizione ed è riservata agli Associati ALPI e ai soggetti invitati del settore TIC. In allegato sono disponibili tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al Workshop che si svolgerà c/o Hotel Universo, Via P. Amedeo, 5/B – Roma. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria ALPI al numero 051 4198445 oppure scrivendo a info@alpiassociazione.it.

Locandina_Workshop_Roma_29-03-2019

Art. 71 – Aggiornate le tariffe per le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

In vigore le nuove tariffe, aggiornate sulla base dell’indice Istat, per effettuare le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro di cui all’art.71 del D.Lgs. n. 81/2008.

I nuovi importi sono contenuti nel tariffario allegato, pubblicato il 30 novembre 2018 sul portale INAIL nella sezione dedicata alle verifiche periodiche.

Le nuove tariffe sono suddivise per raggruppamento e si distinguono tra quelle relative alla prima verifica periodica e quelle relative alle verifiche periodiche successive alla prima:

  • Gruppo SP – mezzi e attrezzature per il sollevamento delle persone (piattaforme di lavoro autosollevanti, ascensori e montacarichi da cantiere, scale aeree, ponti mobili, ecc.)
  • Gruppo SC – attrezzature per il sollevamento materiali (carrelli semoventi telescopici, idroestrattori, argani, paranchi, gru e autogru)
  • Gruppo GVR – gas, vapore, riscaldamento (recipienti gas e vapore, generatori di vapore, tubazioni)

È previsto l’aggiornamento automatico delle tariffe ogni due anni, sulla base degli indici ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati rilevati al mese che precede l’aggiornamento.

Verifiche periodiche attrezzature di lavoro – INAIL Tariffario 2018

Nuova proroga delle abilitazioni dei Soggetti Abilitati ai sensi del DPR 462/01 – D.D. 21/12/2018

Pubblicato il Decreto direttoriale del 21 dicembre 2018 che abilita 113 organismi di ispezione ad operare in regime di proroga nei tempi indicati agli articoli 1, 2 e 3 del predetto provvedimento. Nel decreto sono definite le casistiche e le modalità di proroga per gli Organismi che eseguono le verifiche periodiche sugli impianti elettrici di messa a terra, già destinatari di una proroga in scadenza il 31/12/2018.

Il decreto è disponibile in allegato e sul sito istituzionale del Ministero dello sviluppo economico al seguente link:

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/mercato-e-consumatori/normativa-tecnica/organismi-abilitati-alle-verifiche

ALPI continuerà a seguire da vicino le evoluzioni del settore interfacciandosi con Accredia ed i Ministeri competenti affinché garantiscano la continuità operativa degli Organismi abilitati a svolgere funzioni di verifica di parte terza, secondo la norma tecnica UNI CEI EN ISO-IEC 17020:2012 tipo A, su istallazioni ed impianti indicati nel DPR 462/01.

DPR 462 – decreto-direttoriale-21-dicembre-2018

Il calendario dei nuovi corsi di formazione ALPI in programma nel 2019 (CORSI CON CFP – CREDITI FORMATIVI PER INGEGNERI)

La formazione di qualità orientata al risultato è essenziale per operare con professionalità ed efficienza in un mercato in costante evoluzione e sempre più competitivo come quello del TIC – Testing, Inspection and Certification.

Personale adeguatamente formato con un’ampia conoscenza del core business aziendale costituisce un asset preziosissimo per qualsiasi Organizzazione che opera nel settore dell’attestazione di conformità: Laboratori di Prova e Taratura, Organismi di Certificazione e Ispezione, Organismi Notificati e Abilitati.

Dalle solide basi di un’esperienza trentennale nel mondo TIC, ALPI organizza corsi di formazione e di aggiornamento professionale, workshop, seminari, convegni e webinar con docenti esperti e qualificati che operano a stretto contatto con il mercato, le aziende e le istituzioni del settore.

Il calendario dei nuovi corsi di formazione ALPI in programma nel 2019 è disponibile in allegato e sarà arricchito sulla base delle vostre segnalazioni. Sono già in programma nuove sessioni formative dedicate alle normative, agli standard nazionali ed internazionali, alle procedure per l’accreditamento (es. ISO/IEC 17020, ISO/IEC 17025, ISO/IEC 17065).

Grazie al contributo dei professionisti che ruotano intorno all’Associazione, su esplicita richiesta degli associati, i corsi di formazione ALPI possono essere accreditati dal CNI Consiglio Nazionale degli Ingegneri al fine di ottenere i Crediti Formativi Professionali e adempiere all’obbligo formativo.

Seguiteci sul sito web e sui social network di ALPI Associazione e continuate a segnalarci le vostre esigenze formative scrivendo a info@alpiassociazione.it.

Calendario Corsi 2019

Art. 71 – Nuovo membro nella Commissione per i Soggetti Abilitati alle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

Con il Decreto Direttoriale n.97 del 30 Novembre 2018, l’ing. jr. Gerardo La Nave è stato individuato, in sostituzione dell’ing. Catia Santangelo, quale rappresentante effettivo del Ministero dello sviluppo economico nella Commissione per l’esame della documentazione per l’iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati di cui all’Allegato III del D.M. 11 aprile 2011.

La Commissione era stata ricostituita con decreto direttoriale n. 11 del 21 febbraio 2017 ed aggiornata con decreto direttoriale n. 48 del 9 maggio 2018.

Il decreto reso pubblico dalla Direzione Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è disponibile in allegato.

DD-97-del-30112018-aggiornamento-commissione-verifiche-periodiche

Le nuove Convenzioni ALPI per servizi di consulenza ed assistenza legale

In occasione del Convegno “Responsabilità legale nella valutazione di conformità prove, certificazioni, ispezioni: rischi e modalità di attenuazione”, tenutosi a Roma lo scorso 22 novembre, è stato ribadito che le attività effettuate dai Laboratori e dagli Organismi di Certificazione e Ispezione, soggette ad accreditamenti e/o autorizzazioni ministeriali, pur sempre orientate alla professionalità e alla qualità del servizio, come in ogni altra attività possono essere soggette all’errore professionale, qualunque sia la causa che lo determina.

In assenza di evidenza oggettiva tra le parti, idonea a individuare l’oggetto dell’incarico e le criticità in esso insite, per affrontare eventuali richieste di coinvolgimento nelle valutazioni delle responsabilità civili o penali, è necessario il supporto di legali con specifica competenza nel settore.

Le due importanti Convenzioni, sottoscritte da ALPI con lo Studio Legale Bordoni per le questioni legali di natura penale e, parimenti, con lo Studio Legale Stefanelli & Stefanelli per le questioni legali in ambito civile e amministrativo, nascono proprio con l’obiettivo di aiutare e supportare gli Operatori del settore TIC – Testing, Inspection & Certification. Le copie delle convenzioni sono disponibili in allegato.

“Perché i laboratori e gli organismi di certificazione possano operare con maggiore consapevolezza, con tutte le garanzie per chi voglia lavorare con serenità ed in maniera libera, è venuto il tempo di confrontarsi con piena consapevolezza di quanto fatto nell’interesse degli utenti e dei consumatori” – afferma il Presidente ALPI – Dott. Paolo Moscatti. “Occorre far riferimento non solo a norme contrattuali miranti a identificare l’effettiva responsabilità dell’Organismo o del Laboratorio circa il proprio operato” – prosegue il Presidente – “ma anche a promuovere il valore di una migliore condivisione delle informazioni tra Operatore del settore TIC e committente, tale da rendere noto e condiviso tanto l’obiettivo dell’intervento quanto i fattori di incertezza che caratterizzeranno il risultato finale”.

Gli Associati ALPI potranno avviare un canale di contatto diretto con gli esperti legali da anni impegnati nel settore TIC, che certamente possono essere di supporto nell’analisi delle criticità emerse, evitando così “trappole” e “mancate coperture”, e riducendo i rischi per le proprie aziende. Per eventuali contatti rimandiamo gli Associati a contattare la Segreteria Alpi al numero 051 41 98 445 oppure scrivendo a info@alpiassociazione.it.


Avv. Silvia Stefanelli

Ha una vasta esperienza come Avvocato cassazionista, esperta di diritto sanitario ed accreditamenti degli Organismi di Certificazione. È membro del Comitato Scientifico dell’Associazione Medico Giuridica Melchiorre Gioia, ed ha conseguito il titolo di Privacy Officer on European Data Protection Law. La sua costante collaborazione con il Sole 24 Ore e altre riviste di settore, l’aggiornamento costante e competente nel settore TIC hanno conferito dell’avv. Silvia Stefanelli un apprezzato riferimento per gli operatori TIC.

Avv. Gabriele Bordoni

L’avvocato Bordoni, da molti anni consulente di Enti di Certificazione, compagnie assicuratrici e società internazionali è iscritto all’Albo dell’Ordine Forense di Roma ed esercita la professione di avvocato da più di 25 anni nel campo penalistico. È noto per avere svolto ministero di difensore nel contesto di numerosi processi di rilevanza nazionale. Ha un’ampia esperienza come delegato nell’Associazione Nazionale Forense per l’Emilia Romagna per la Formazione continua degli Avvocati in diritto penale e processuale penale, ora membro del Comitato scientifico della Fondazione Forense Bolognese.


Roma, 22 Novembre 2018 – Sottoscrizione delle Convenzioni con ALPI per servizi di consulenza ed assistenza legale. In entrambe le immagini, a sinistra l’Avv. Gabriele Bordoni – Studio Legale Bordoni, al centro il Dott. Paolo Moscatti -Presidente ALPI, a destra l’Avv. Silvia Pari – Studio Legale Stefanelli & Stefanelli (in sostituzione dell’Avv. Silvia Stefanelli).

GLI ATTI E LE INTERVISTE DEL CONVEGNO ALPI “RESPONSABILITÀ LEGALE NELLA VALUTAZIONE DI CONFORMITÀ”

Giovedì 22 Novembre 2018 a Roma, ALPI ha organizzato il Convegno “Responsabilità legale nella valutazione di conformità prove, certificazioni, ispezioni: rischi e modalità di attenuazione”, con l’obiettivo di coinvolgere e stimolare gli operatori del settore TIC (Testing, Inspection & Certification) sulle responsabilità legali derivanti dal proprio operato e sulle modalità con le quali queste possono essere attenuate, legalmente ed economicamente.

“Perché laboratori, organismi di certificazione e organismi di ispezione possano operare con maggiore consapevolezza e serenità, è tempo di confrontarsi sentendosi parte di una stessa grande squadra che agisce in sinergia con la coscienza di quanto fa e nell’interesse degli utenti e dei consumatori.”. Si può riassumere con queste parole raccolte da un intervento sul palco, l’impegno di ALPI Associazione. Ed è proprio la consapevolezza delle proprie responsabilità legali il filo conduttore del Convegno che ha visto riuniti oltre 200 professionisti, in rappresentanza di istituzioni e imprese che hanno risposto con vivo interesse all’iniziativa confermandone il grande valore.

Il Convegno è stato aperto con i saluti del Presidente ALPI Paolo Moscatti e dei rappresentanti degli Enti patrocinatori: Giuseppe Rossi – Presidente di ACCREDIA, Marco Decio – Presidente di CONFINDUSTRIA SERVIZI INNOVATIVI & TECNOLOGICI e Claudio Rosso – Presidente di AICQ. A seguire i contributi degli operatori del settore TIC che hanno illustrato i rischi legali connessi alle attività di testing, ispezione e certificazione, portando il punto di vista di Organismi e Laboratori: Battista Nicoli – Presidente ALA, Fabio Bicchi – Vice Presidente ALPI e Vincenzo Patti – Presidente AIOICI.

Alle sollecitazioni degli operatori TIC hanno risposto: l’Avv. Gabriele Bordoni che ha introdotto il concetto di individuazione delle fonti di rischio nella responsabilità legale, contrattuale ed extra contrattuale; l’Avv. Silvia Pari che ha analizzato le strategie aziendali per ridurre il rischio legale e le forme di attenuazione della sua entità e probabilità; il Magistrato Stefano Pesci che ha chiarito l’approccio alla valutazione giuridica di imperizia, imprudenza e negligenza, ovvero quei fattori che potrebbero essere giudicati alla base di una errata valutazione tecnica. Ad arricchire il dibattito, il giornalista e moderatore dell’incontro Maurizio Melis che ha favorito l’interazione tra il pubblico e gli esperti legali.

ALPI vuole rendersi sempre più protagonista nel processo di innovazione del settore TIC anche attraverso la diffusione della cultura della qualità e la qualifica degli operatori. Per questo investe costantemente in attività di formazione e punta fortemente sulla valorizzazione della propria comunicazione. Questo spirito ha portato ALPI a creare un network di esperti con cui condivide best practice e soluzioni volte al miglioramento tecnico e organizzativo dei propri associati. Grazie al contributo dei professionisti che ruotano intorno all’Associazione – collaboratori, partner, istituzioni, imprese – è stato possibile siglare due nuove Convenzioni con gli Studi Legali protagonisti del Convegno, che rappresentano un prezioso tassello da aggiungere ai servizi messi a disposizione degli Associati.

In allegato sono disponibili le presentazioni, le interviste ai relatori e il comunicato stampa che riassume le tematiche affrontate durante il Convegno. A breve saranno disponibili le registrazioni degli interventi che hanno stimolato molti spunti di riflessione e che potranno essere oggetto di ulteriore confronto in occasione dei Gruppi di Lavoro Specialistici organizzati da ALPI. Per maggiori informazioni sulle tematiche affrontate e sulle opportunità di aderire ad ALPI Associazione contattare la Segreteria ALPI al numero 051 4198445 oppure scrivendo a info@alpiassociazione.it.


COMUNICATO STAMPA

Comunicato stampa post evento – Convegno Roma 22.11.2018


LE PRESENTAZIONI DEI RELATORI

Nicoli – Slide Convegno ALPI – Roma, 22.11.18

Bicchi – Slide Convegno ALPI – Roma, 22.11.18

Patti – Slide Convegno ALPI – Roma, 22.11.18

Pari (Stefanelli) – Slide Convegno ALPI – Roma, 22.11.18


LE INTERVISTE AI RELATORI


Con il patrocinio di:

       

Con il contributo di:

      

Con la partecipazione di:

    

Media Partner:

    

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro: XX elenco dei soggetti abilitati

Con il Decreto direttoriale del 23 novembre 2018, n. 89, è stato adottato il ventesimo elenco, di cui al punto 3.7 dell’Allegato III del decreto 11 aprile 2011, dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’articolo 71, comma 11, del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni.

Il Decreto direttoriale n. 89 consta in sette articoli:

  • all’articolo 1 è rinnovata l’iscrizione per i soggetti per i quali la Commissione di cui al D.I. 11.04.2011 ha potuto tempestivamente concludere la propria istruttoria;
  • all’articolo 2 è decretato l’inserimento ex novo della società ivi indicata, nell’elenco dei soggetti abilitati;
  • all’articolo 3 è decretato il subentro nell’elenco dei soggetti abilitati della società indicata nel decreto in luogo di un’altra società che viene, di conseguenza cancellata dell’elenco stesso;
  • all’articolo 4 sono apportate le variazioni alle iscrizioni già in possesso sulla base delle richieste pervenute nei mesi precedenti;
  • all‘articolo 5, vengono ulteriormente prorogati i soggetti ivi indicati per i quali è tuttora in corso l’attività di istruttoria tecnica da parte della Commissione di cui al D.I. 11.4.2011 delle istanze di rinnovo dell’iscrizione quinquennale, al fine di garantirne la continuità operativa e l’iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati;
  • all’articolo 6 viene specificato che con il presente decreto si adotta l’elenco aggiornato, in sostituzione di quello adottato con il decreto del 10 agosto 2018, n. 72;
  • all’articolo 7 sono riportati, come di consueto, gli obblighi cui sono tenuti i soggetti abilitati.

L’elenco adottato in allegato al Decreto del 23 novembre 2018, n. 89 sostituisce integralmente il precedente elenco allegato al Decreto direttoriale del 10 agosto 2018, n. 72.

DD-89-2018-20esimo-elenco-soggetti-abilitati-verifiche-periodiche