Articoli

ACCREDIA – L’applicativo 3A per gestire online le visite ispettive nei laboratori di prova accreditati

Informatizzare per semplificare e migliorare l’efficienza dei processi e la qualità degli strumenti di lavoro. Per gli ispettori del Dipartimento Laboratori di prova, nasce l’applicativo 3A per gestire on line le visite nei laboratori.

Innovazione, trasparenza, efficacia. Questi gli obiettivi del percorso di informatizzazione avviato da Accredia per semplificare e rendere più efficienti i processi di lavoro degli ispettori e dei laboratori di prova accreditati.

Dopo la piattaforma DA on-line, attraverso cui i laboratori possono ottenere la DA-02 All.1 con le sezioni 2 e 6 automaticamente compilate, un nuovo traguardo è stato raggiunto con l’Applicativo 3A per gli ispettori, che permette di gestire in maniera informatizzata le visite nei laboratori, rendicontando via web le attività di audit in campo, il campionamento prove pre-audit, oltre alle attività di post-audit.

L’utilizzo dell’Applicativo 3A garantisce maggiore trasparenza in tutte le fasi del processo in quanto i dati prodotti nel corso della visita in laboratorio sono disponibili anche in modalità elettronica, e possono alimentare un database utile per effettuare elaborazioni statistiche in ottica di analisi e miglioramento.

Vantaggi per gli ispettori e i laboratori di prova, dunque, che possono contare su processi di lavoro sempre più efficienti, dal momento che, nel corso della visita, tutti i componenti del team ispettivo utilizzano lo stesso applicativo on line per condividere i risultati e rilevare subito gli elementi di criticità.

L’audit diventa così un’attività dinamica e gli ispettori possono verificare se la valutazione delle attività del laboratorio è adeguata, tenendo conto delle criticità emerse.

Queste le principali funzioni dell’Applicativo 3A:

  • gestione online dei campionamenti prove;
  • rendicontazione online delle risultanze della visita;
  • caricamento di tutta la reportistica sull’applicativo;
  • consultazione dei campionamenti prove di tutti i cicli di accreditamento, di tutti i rilievi del ciclo di accreditamento in corso e dei rilievi dell’ultima sorveglianza del ciclo precedente;
  • presentazione di una relazione di sintesi per la riunione finale con il laboratorio.

Dopo un’implementazione graduale, l’Applicativo 3A verrà utilizzato per tutte le visite, compresi i laboratori multisito, a partire dal 1° gennaio 2019.

FONTE: ACCREDIA

Gli atti del Congresso Nazionale dei Laboratori di Prova accreditati 2018

A Verona e a Roma, rispettivamente l’11 e il 18 Settembre 2018, Accredia ha organizzato il Congresso Nazionale dei Laboratori di prova accreditati, con il patrocinio del Comune di Verona e del Consiglio Nazionale dei Chimici.

L’evoluzione della normativa tecnica internazionale, i documenti revisionati e i nuovi applicativi per laboratori e ispettori, sono gli argomenti che hanno caratterizzato queste due giornate di aggiornamento con circa 800 partecipanti, in rappresentanza degli oltre 1.200 laboratori accreditati.

Inoltre, il Dr. Paolo Moscatti e il Dr. Giuseppe Sant’Unione hanno presentato il contributo di ALPI all’interpretazione della norma ISO/IEC 17025, per l’adeguamento degli accreditamenti dei Laboratori di prova. Obiettivo raggiunto dal Gruppo di lavoro EUROLAB che ha aggiornato e curato la traduzione italiana dei “CookBooks EUROLAB”, documenti sul tema della qualità elaborati per supportare i laboratori nell’applicazione della norma.

Di seguito il programma degli interventi:

  • Aggiornamenti normativi UNI CEI EN ISO/IEC 17011:2018 e UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 – Dr.ssa Tramontin, Dr. Pecoraro
  • Aggiornamento della documentazione e modulistica Accredia – Ing. Bargellini
  • Il valore dell’Associazione – ALA-ALPI – Dr. Moscatti, Dr. Sant’Unione
  • Circuiti interlaboratorio organizzati dal CRNS – Dr.ssa Cibin, Dr.ssa Ricci
  • L’applicativo on-line dell’All.1-DA-02 della Domanda di Accreditamento – Dr.ssa Casati
  • UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 e RT-08 rev.04 – Focus sui nuovi requisiti – GdL 17025, Ing. Bargellini, P.I. Guzzi, Dr.ssa Pepa, Dr. Peruzzo

I materiali presentati in occasione degli incontri annuali di ACCREDIA con i Laboratori di prova accreditati, sono disponibili al seguente indirizzo:

https://www.accredia.it/pubblicazione/congresso-nazionale-dei-laboratori-di-prova-accreditati-2018/

LA VERSIONE ITALIANA DELLA ISO/IEC 17025 PER L’ACCREDITAMENTO DEI LABORATORI

Pubblicata il 20 Febbraio 2018 la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2018 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e taratura”, che può essere acquistata sul portale UNI al seguente link:

http://store.uni.com/catalogo/index.php/uni-cei-en-iso-iec-17025-2018.html#

Si tratta della versione italiana della nuova norma internazionale ISO/IEC 17025:2017 di riferimento per tutti i laboratori di prova e taratura. Questa nuova edizione presenta alcune significative novità rispetto alla precedente edizione del 2005. Ad esempio: 1) è stato recepito per alcuni requisiti il cosiddetto linguaggio “obbligatorio”; 2) è stata adottata una “struttura simile” a tutte le norme della serie ISO/IEC 17000; 3) attraverso un approccio basato sul rischio, la norma è stata allineata alle logiche della ISO 9001 di nuova revisione; 4) è stata data una maggiore enfasi ai concetti di imparzialità, riservatezza e trasparenza nei riguardi del cliente; 5) i requisiti riguardanti la competenza del personale sono stati strutturati in modo più puntuale; 6) si è tenuto conto della crescente informatizzazione delle attività di laboratorio e della gestione delle informazioni, 7) è stato introdotto il concetto di “decision rule”, che riguarda il modo in cui il laboratorio di prova tiene conto dell’incertezza di misura, 8) è stata ampliata la definizione di “laboratorio”, che ora comprende espressamente anche l’attività di campionamento.

Inoltre, a seguito della pubblicazione della norma ISO/IEC 17025:2017 è in fase di revisione anche il Regolamento ACCREDIA RT-08Requisiti per l’accreditamento dei Laboratori di Prova”. Dopo aver contribuito al lungo processo di revisione della norma ISO/IEC 17025:2017 attraverso il lavoro dei propri delegati, ALPI è ora impegnata nella raccolta dei commenti sulla bozza del nuovo RT-08 che saranno presentati all’incontro con ACCREDIA in programma per l’8 marzo 2018.

Occorre quindi, da parte dei Laboratori accreditati, una riflessione sulle attività svolte ed un’analisi di quanto è necessario fare per garantire la conformità al nuovo approccio. Per soddisfare questa necessità e presentare le principali novità introdotte dalla nuova norma ISO/IEC 17025:2017, ALPI ha già progettato una nuova edizione del corso “La norma ISO/IEC 17025:2017 per l’accreditamento dei laboratori di prova e taratura” che si svolgerà Mercoledì 14 Marzo 2018 a Milano. Per informazioni e iscrizioni CLICCA QUI.

Pubblicata la nuova norma ISO/IEC 17025:2017 per l’accreditamento dei laboratori

È stata pubblicata la nuova norma ISO/IEC 17025:2017 per l’accreditamento dei laboratori di prova e taratura, che era stata approvata lo scorso 12 ottobre e che verrà presentata da Accredia, ad aprile 2018, in occasione della 12° edizione di A&T – Automation and Testing, la fiera torinese dedicata a robotica, misure e prove, tecnologie innovative e industria 4.0.

La nuova norma ISO/IEC 17025:2017 “Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura” è disponibile solo in lingua inglese e può essere acquistata sul portale ISO al seguente link:

https://www.iso.org/standard/66912.html

La traduzione in italiano del nuovo standard è già in lavorazione presso l’UNI – l’Ente Italiano di Normazione.

Si è quindi concluso il lungo processo di revisione della norma, in cui ALPI ha dato il suo contributo attraverso il lavoro dei propri delegati al TCQA (Technical Committee for Quality Assurance in Testing and Calibration) di EUROLAB aisbl, che esprime due rappresentanti all’interno del Working Group 44 di ISO/CASCO.

In questo processo ALPI ha più volte coinvolto i laboratori italiani, condividendo i documenti relativi ai meeting del WG 44 ed i precedenti step di revisione della norma (CD1, CD2, DIS, F-DIS), raccogliendo le proposte di modifica e presentadole nelle opportune sedi decisionali. A tal proposito si ricorda che tutti i documenti relativi al processo di revisione della norma 17025:2017 sono sempre disponibili per gli Associati nell’Area Riservata del sito ALPI.

Gli atti del Congresso Nazionale dei Laboratori di Prova accreditati 2016

Il Congresso Nazionale dei Laboratori di Prova accreditati si è svolto anche quest’anno a Verona e a Roma, rispettivamente l’11 e il 25 Ottobre 2016, con il patrocinio del Comune di Verona e del Consiglio Nazionale dei Chimici.

L’evento ha consentito il coinvolgimento degli oltre 1.000 Laboratori di Prova accreditati che operano su tutto il territorio nazionale per assicurare l’affidabilità dei risultati analitici in tutti i settori di interesse per le imprese, le istituzioni e i consumatori. Tra di essi rientrano anche i circa 500 Laboratori competenti per le analisi finalizzate a garantire la sicurezza degli alimenti.

Di seguito il programma degli interventi:

  • Le decisioni del Comitato Settoriale di Accreditamento del Dipartimento Laboratori di prova di ACCREDIA e gli aggiornamenti normativi – Dr.ssa Tramontin, Dr. Pecoraro
  • Le decisioni del Laboratory Committee EA – European co-operation of Accreditation e di ILAC – International Laboratory Accreditation Cooperation – P.I. Guzzi
  • L’etica delle professioni nelle valutazioni di conformità accreditate: il Codice Etico e la gestione del conflitto di interessi – Dr. D’Orazio
  • Revisione ISO/IEC 17025: stato dell’arte – Dr.ssa Pepa
  • Progetto per la realizzazione di un applicativo informatico per la gestione degli audit nei Laboratori – Ing. Colucci, Ing. Sonnino
  • Aggiornamento della documentazione ACCREDIA – Ing. Bargellini

I materiali presentati in occasione degli incontri annuali di ACCREDIA con i Laboratori di prova accreditati, sono disponibili al seguente indirizzo:

http://www.accredia.it/extsearch_press.jsp?area=6&ID_LINK=100&page=99&IDCTX=5310&id_context=5310

Promozione Associativa “ALPI PER I LABORATORI”

Una rete di competenze per essere preparati e competitivi! 

ALPI ha pensato ad una promozione dedicata ai Laboratori di Prova e Taratura, valida fino al 31/12/2018, che offre la possibilità di condividere il significato della rappresentatività e di conoscere i valori del mondo associativo con un ridotto impegno economico.

Le Organizzazioni che operano unicamente nella Sezione Tecnica Laboratori di Prova e Taratura e con fatturato inferiore a 2.5 mln di euro, potranno diventare Associati ALPI con le seguenti quote associative annuali:

–          Quota associativa 2017 > 600,00 €

–          Quota associativa 2018 > 750,00 €

Questo piccolo investimento consente di accedere a tutti i vantaggi riservati agli associati. L’associazione ad ALPI permette al laboratorio di entrare a far parte di un network di relazioni e competenze poste a sostegno delle attività tecniche, gestionali e imprenditoriali. ALPI è luogo d’incontro e di confronto tra persone che si riconoscono nei valori dell’etica professionale, della correttezza e trasparenza anche nelle relazioni tra concorrenti, della competenza tecnica al servizio del cliente, del confronto costruttivo con ogni persona o ente al fine di creare valore aggiunto per la collettività e, ovviamente, per la propria impresa.

Associarsi è utile. È, infatti, il modo più efficiente ed efficace di cooperare con gli Enti istituzionali, influenzando decisioni alle quali dovremo uniformarci. Permette al laboratorio di avanzare istanze e cercare alleanze a sostegno delle proprie proposte. Ammette alla partecipazione ai Gruppi Specialistici per la discussione è il miglioramento di procedure e best practices tecniche e gestionali. Dà accesso alla documentazione prodotta da ALPI e da EUROLAB aisbl – Federazione europea delle associazioni dei laboratori. Consente di beneficiare delle attività formative e degli eventi informativi, seminari, convegni, organizzati da ALPI. Dà accesso alle numerose convenzioni sottoscritte al fine di supportare le esigenze degli associati. Associarsi, mettere a fattore comune competenze e risorse per il miglioramento e la valorizzazione del ruolo dei laboratori all’interno del Sistema di Valutazione della Conformità, essere parte di un network di competenze specifiche, rappresenta un’opportunità per il laboratorio e per la persona.

Non fateci mancare la Vostra collaborazione alla valorizzazione del contributo che ALPI offre per lo sviluppo del settore dell’attestazione della conformità. Aderire alla promozione “ALPI PER I LABORATORI” è semplicissimo! Invia la “Richiesta di associazione” allegata all’indirizzo e-mail info@alpiassociazione.it e riceverai una proposta associativa!

Promozione Associativa ALPI PER I LABORATORI

 

EUROLAB General Assembly & Annual Meetings 2014

ALPI Associazione, unico rappresentante italiano di EUROLAB (Federazione Europea delle Associazioni nazionali dei Laboratori di Misura, Prova ed Analisi), ha partecipato a EUROLAB TCQA, National Members’ Meeting and Extraordinary EUROLAB General Assembly 2014, tenutosi a Lisbona dal 6 Ottobre all’8 Ottobre 2014.

Nel documento allegato è disponibile la sintesi ufficiale dei punti salienti e degli eventi ad essi collegati che sono stati oggetto di confronto e discussione durante l’incontro organizzato dalla Federazione EUROLAB:

L’ Extraordinary EUROLAB General Assembly 2014 ha visto la presenza di oltre 40 delegati di 18 diverse nazioni europee rappresentate. L’Assemblea, oltre ad aver deliberato l’ingresso come membro osservatore di HMD (Ente Metrologico Croato), ha approvato l’estensione del Consiglio Direttivo con due membri supplementari, che saranno eletti in occasione della prossima Assemblea generale in Danimarca, in Aprile 2015.

Gli sviluppi in corso all’interno della Federazione e all’area di Laboratori sono stati approfonditi durante l’EUROLAB  National Members’ Meeting, mentre il TCQA – Technical Committee on Quality Assurance in Testing and Calibration Meeting ha preso in esame vari argomenti, tra cui: i problemi di accreditamento, la revisione di ILAC G17 su incertezza di misura in fase di test, il progetto di EUROLAB Position Paper sulla sorveglianza, la rivalutazione e/o riemissione dei rapporti di prova e la sovrapposizione delle attività di collaudo e di ispezione.

Infine, durante l’EUROLAB International Workshop, un’attenzione particolare è stata rivolta alla revisione della norma ISO/IEC 17025 , che si è focalizzata sui cosiddetti “TOP 5”, ovvero i 5 principali temi che verranno portati in ISO/IEC per la revisione dello Standard, con le seguenti priorità:

  1. Reporting results (rif. 5.10)
  2. Test and calibration methods and method validation (rif. 5.4)
  3. Management system (rif. 4,2)
  4. Organization (4.1)
  5. Assuring the quality of tests and calibration reports (rif. 5,9)

Su questi temi, che anche ALPI ha contribuito a definire, la Federazione europea EUROLAB è molto determinata coinvolta. Sarà nostra cura garantire l’aggiornamento e il seguito delle azioni promosse in ambito internazionale da EUROLAB.

EUROLAB TCQA, NMM & Extraordinary GA 2014 – Highlights