Articoli

LA METROLOGIA AI SENSI DELLA ISO/IEC 17020:2012 NEGLI ORGANISMI DI ISPEZIONE (CORSO CON CFP – CREDITI FORMATIVI PER INGEGNERI)

Mercoledì 25 Settembre 2019 a Bologna e Venerdì 18 Ottobre 2019 a Milano, ALPI organizza il corso “LA METROLOGIA AI SENSI DELLA ISO/IEC 17020:2012 NEGLI ORGANISMI DI ISPEZIONE: ESEMPI OPERATIVI SULLA GESTIONE DEGLI STRUMENTI E SULLA RIFERIBILITÀ DELLE MISURE”, destinato ai Responsabili e Verificatori degli Organismi di Ispezione di tipo A, B e C che operano in conformità alla norma ISO/IEC 17020:2012.

Il corso, della durata di 7 ore, intende approfondire le modalità operative per la gestione degli strumenti di misura al fine di soddisfare i requisiti cogenti della norma ISO/IEC 17020:2012.

Particolare attenzione sarà rivolta alla redazione e applicazione di procedure operative per la gestione degli strumenti di misura in accordo ai requisiti della norma ISO/IEC 17020:2012 e compatibilmente con la tipologia di Organizzazione (es. Organismi abilitati alle verifiche periodiche ai sensi del DPR 462/01 o altre tipologie di Organismi di Ispezione soggetti ad abilitazione ministeriale e/o accreditamento).

Ampio spazio sarà dedicato all’interazione con il docente Luca Cinnirella – Tecnico di laboratorio di prova e taratura presso l’INRIM di Torino all’interno del laboratorio Alta Tensione e Forti Correnti, Ispettore tecnico e Docente esperto in tema di rischio elettrico e di prodotti elettrici in BT e AT – che fornirà tutte le possibili risposte operative su casi di interesse comune con esempi pratici e diretti.

In allegato sono disponibili tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al corso, già in fase di accreditamento per il rilascio di 7 Crediti Formativi Professionali per Ingegneri. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria ALPI al numero di Tel. 051 4198445 o all’indirizzo e-mail info@alpiassociazione.it.

N.B. E’ stato raggiunto il limite massimo di partecipanti per la data del 25/09/2019 a Bologna, ma sono ancora aperte le iscrizioni per la data del 18/10/2019 a Milano.

METROLOGIA LEGALE: PUBBLICATO L’ELENCO DEGLI ORGANISMI AUTORIZZATI AD EFFETTUARE IN PROROGA LE VERIFICAZIONI PERIODICHE

Il servizio di metrologia legale di Unioncamere ha pubblicato l’elenco degli Organismi autorizzati ad effettuare in proroga le verificazioni periodiche degli strumenti di misura con funzione di misura legale ai sensi del DM 93/2017, in linea con quanto previsto dal Decreto “Crescita”.

Si tratta degli Organismi che alla data del 18 marzo 2019 avevano accettato formalmente l’offerta economica di accreditamento di Accredia, e quindi risultano abilitati a operare in regime di proroga, fino al 30 giugno 2020, per effettuare le verificazioni periodiche, come previsto dall’art. 42 del nuovo Decreto “Crescita”, DL 34/2019.

L’art. 42 del Decreto “Crescita”, che ha aggiornato la tempistica prevista dal DM 93/2017 all’art. 18), prevede inoltre che gli organismi che non hanno ancora inoltrato domanda di accreditamento entro il 18 marzo 2019, possano continuare a operare fino al 30 giugno 2020 solo a decorrere dalla data della domanda, da presentare entro il 30 settembre 2019, e previa attivazione dell’iter di accreditamento.

Secondo quanto stabilito dal DM 93/2017, la verificazione periodica degli strumenti di misura con funzione di misura legale deve infatti essere eseguita da Organismi e Laboratori in possesso di accreditamento secondo le norme ISO/IEC 17020, ISO/IEC 17025 o ISO/IEC 17065, come specificate nell’allegato I del Decreto stesso. Organismi e Laboratori che eseguono la verificazione periodica devono  esibire l’accreditamento Accredia per poter presentare a Unioncamere la Scia (Segnalazione certificata inizio attività) ed essere quindi inseriti nell’apposito Elenco dei soggetti autorizzati a effettuare i controlli metrologici.

L’elenco dei soggetti in proroga ex art. 42 del DL 34/2019, disponibile in allegato, è diviso in due sezioni per agevolarne la consultazione, nella prima parte gli organismi sono elencati in ordine alfabetico, nella seconda sono elencati per provincia.

Per le modalità di formazione dell’elenco si consulti l’avviso alla seguente pagina:

http://www.metrologialegale.unioncamere.it/news.php?id_news=70

Per le caratteristiche degli strumenti su cui tali organismi possono svolgere le attività e per i riferimenti degli stessi si rinvia all’elenco storico dei Laboratori abilitati al seguente link:

http://www.metrologialegale.unioncamere.it/content.php?p=10.1

Elenco dei soggetti in proroga ex art. 42 del DL 34 2019 – agg. 21.05.2019

METROLOGIA LEGALE: Prorogato il periodo transitorio per gli organismi abilitati ad effettuare le verificazioni periodiche

Il Decreto-legge “Crescita” del 30/4/2019, n. 34, in vigore dall’1/5/2019 (pubblicato nella G.U. Serie Generale n. 100 del 30/04/2019), all’art. 42 – Controllo degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale ed europea – dispone la riapertura del periodo transitorio di cui all’art. 18, co. 2 del D.M. 21/04/2017, n. 93, che si ricorda essere terminato il 18/3 u.s.

Di seguito il link al testo della norma nella Gazzetta Ufficiale:

https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2019-04-30&atto.codiceRedazionale=19G00043&elenco30giorni=false

Si evidenzia in particolare che il richiamato art. 42, al co. 1, dispone che tale periodo transitorio “è prorogato al 30 giugno 2020 per gli organismi abilitati ad effettuare verificazioni periodiche in conformità alle disposizioni abrogate dall’art. 17 (del DM 93/2017) che, alla data del 18 marzo 2019, dimostrino l’avvenuta accettazione formale dell’offerta economica di accreditamento”.

A tale riguardo, al fine di semplificare gli adempimenti conseguenti a tale disposizione, si informa che Unioncamere acquisirà formalmente dall’Organismo nazionale di accreditamento (Accredia) l’elenco nominativo dei soggetti in possesso del requisito prescritto al fine di dar evidenza nel Portale dedicato (www.metrologialegale.unioncamere.it) della possibilità per gli stessi di proseguire transitoriamente nell’esercizio delle attività di verificazione periodica fino al termine indicato dal provvedimento.

Si sottolinea quindi che ciascun soggetto in possesso dei requisiti previsti dall’art. 42, co. 1 del D-legge n. 34/2019, a decorrere dal 1° maggio 2019, può riprendere ex legge lo svolgimento delle attività di verificazione periodica interrotte il 18 marzo u.s., senza ulteriori adempimenti, limitatamente agli strumenti di misura per i quali è stato riconosciuto/autorizzato da Unioncamere e/o dalle Camere di commercio ai sensi della normativa previgente al D.M. 93/2017.

Si evidenzia altresì che all’art. 42, co. 2, il Decreto prevede la possibilità per i soggetti che hanno operato nella vigenza del periodo transitorio, ma che non hanno presentato entro il 18 marzo u.s. la domanda di accreditamento e/o accettato formalmente l’offerta economica all’istanza formulata ad Accredia, di maturare tale requisito entro il termine del 30 settembre 2019, al fine di poter proseguire ex lege le attività interrotte il 18 marzo u.s. fino al 30 giugno 2020.

Anche in questo caso, si comunica che Unioncamere acquisirà formalmente da Accredia l’elenco nominativo dei soggetti in possesso del requisito prescritto al comma 2, al fine di dar evidenza sul Portale dedicato della possibilità per gli stessi di proseguire transitoriamente nell’esercizio delle attività, limitatamente agli strumenti di misura per i quali è stato riconosciuto/autorizzato da Unioncamere e/o dalle Camere di commercio ai sensi della normativa previgente al D.M. 93/2017, a decorrere dalla data di accettazione dell’offerta economica e fino al 30 giugno 2020.

Si informa altresì che nei prossimi giorni verrà ripristinata la possibilità, per tutti i soggetti, di utilizzare le pratiche telematiche in ambiente WebTelemaco per le comunicazioni inviate ai sensi dell’art. 13, co. 1 del D.M. 93/2017.

Tutto ciò premesso tutti i soggetti di cui ai commi 1 e 2 che, prima del termine del 30 giugno 2020, matureranno l’insieme dei presupposti e requisiti previsti all’allegato I del D.M. 93/2017, potranno proseguire senza soluzione di continuità nell’esercizio delle attività di verificazione periodica seguendo le previsioni e secondo le modalità indicate dal Decreto stesso, ovvero previa presentazione ad Unioncamere di apposita SCIA ai sensi dell’art. 11 del D.M. 93/2017 e delle disposizioni attuative di cui al Regolamento Unioncamere, raggiungibile al seguente link:

http://www.unioncamere.gov.it/P42A3606C421S143/regolamento-unioncamere-d-m–93-2017.htm

Si sottolinea infine che il co. 3 del richiamato art. 42 prevede che “Le disposizioni di cui al comma 1, sono applicate fino al nuovo esercizio delle competenze regolamentari del Ministro dello Sviluppo economico, ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, nella materia disciplinata dal citato decreto del Ministro dello sviluppo economico n. 93 del 2017”

Per ogni chiarimento al riguardo, si invita a contattare la competente Divisione VIII “Strumenti di misura e metalli preziosi” (metrologia legale), incardinata nella D.G. per il Mercato, la Concorrenza, il Consumatore, la Vigilanza e la Normativa Tecnica, del Ministero dello Sviluppo economico:

https://www.mise.gov.it/index.php/it/direzioni-generali

FONTE: UNIONCAMERE

G.U. Serie Generale n. 100 del 30:04:2019

Metrologia Legale: confermato l’obbligo di accreditamento per organismi e laboratori

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 141 del 20 Giugno 2017, il decreto 21 Aprile 2017 n. 93 “Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea” che riorganizza il sistema della verificazione periodica degli strumenti di misura con funzioni metrico-legali.

Da tempo consapevoli dell’imminente novità legislativa, molti Organismi e Laboratori hanno già iniziato il percorso per allinearsi alla nuova normativa. Il decreto chiarisce infatti che tutti gli Organismi ed i Laboratori interessati a svolgere l’attività di verifica devono presentare un’apposita SCIA a Unioncamere dopo essere stati accreditati da ACCREDIA in conformità ad una delle seguenti norme:

1) UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 – Requisiti per il funzionamento di vari tipi di organismi che eseguono ispezioni;

2) UNI CEI EN ISO/IEC 17025:2005 – Requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura – come laboratorio di taratura;

3) UNI CEI EN ISO/IEC 17065:2012 – Requisiti per organismi che certificano prodotti, processi o servizi e future revisioni;

Gli Organismi già in possesso del certificato di accreditamento riferito esplicitamente alla attività disciplinate dal Codice possono presentare la SCIA ad Unioncamere a titolo oneroso.

Gli Organismi riconosciuti da Unioncamere ma non in possesso del certificato di accreditamento (o “non ancora” secondo la regola dei 270 giorni) possono continuare a svolgere l’attività di verifica periodica sugli strumenti oggetto di riconoscimento fino alla fine del periodo transitorio.

L’entrata in vigore del provvedimento, disponibile in allegato, è prevista per il 18/09/2017.

Decreto_G.U._n.141_2017

Il nuovo regolamento sui controlli metrologico-legali sugli strumenti di misura in servizio

Giovedì 23 Febbraio 2017, dalle ore 09:30 alle ore 13:30, la Camera di Commercio di Prato organizza un evento in materia di metrologia legale, avente per oggetto lo schema del nuovo regolamento per la disciplina attuativa dei controlli sugli strumenti di misura in servizio e la vigilanza sugli strumenti (in corso di adozione).

L’incontro si pone l’obiettivo di analizzare, con il contributo di esperti del settore, le principali novità introdotte dal regolamento ai fini dei controlli metrologico-legali successivi e le varie modalità con le quali si concretizzano, con particolare attenzione alle attività di regolazione del mercato, ai sistemi di scambio delle informazioni e agli sviluppi in ambito fiscale.

Interverranno all’evento:

  • Giuseppe Capuano, dirigente della Divisione XV del Ministero dello Sviluppo Economico;
  • Paolo Francisci, esperto di metrologia legale e membro del CIML dell’OIML;
  • Lorenzo Petrilli, dirigente ACCREDIA;
  • Roberto Galdi, della Direzione Centrale dell’Agenzia delle Dogane;
  • Daniela Tauro, in rappresentanza di Unioncamere;
  • Maria Cristina Sestini, responsabile servizi di metrologia della CCIAA di Prato;
  • Fabrizio Venturini, di Comufficio-CoMeLab.

Il programma dell’iniziativa, i costi e modalità di iscrizione sono consultabili sul sito camerale:  http://www.po.camcom.it/news/eventi/2017/20170223.php

Considerata l’importanza e l’attualità delle tematiche trattate, i delegati del Gruppo Specialistico MID, NAWI e Metrologia Legale di ALPI Associazione parteciperanno a questo evento e non mancheranno di fornire opportuno riscontro a tutti gli associati che, a vario livello, sono interessati ai controlli metrologico-legali sugli strumenti di misura.

I requisiti innovativi della Direttiva 2014/32/UE MID

Mercoledì 1 Luglio a Bologna, ALPI organizza il corso “La nuova Direttiva 2014/32/UE MID: gli approcci e le criticità della metrologia legale”, con l’obiettivo di presentare un quadro generale della metrologia legale ed analizzare i requisiti innovativi della Direttiva MID relativi alla messa a disposizione sul mercato di strumenti di misura e la sua applicazione nelle aziende produttrici di strumenti di misura legali.

Dopo la giornata di studio e il corso dedicato agli aspetti più specificatamente legali della Direttiva MID, ALPI propone una nuova giornata di formazione che include un’analisi degli specifici elementi operativi per 2 tipologie di strumenti di misura legali:

  • contatori del gas e dispositivi di conversione del volume (MI-002)
  • contatori di energia elettrica attiva (MI-003)

Incentrato sul passaggio dall’attuale Direttiva 2004/22/CE alla nuova Direttiva 2014/32/UE, questo corso è destinato ai responsabili degli Organismi Notificati e dei Laboratori Metrologici e di Prova, ai tecnici addetti alle funzioni tecniche coinvolte nella progettazione, fabbricazione, collaudo, installazione e verifica di strumenti di misura legali, nonché a tutti coloro che si occupano di funzioni commerciali e gestionali di aziende produttrici di strumenti di misura legali.

L’Ing. Alberto Zaffagnini, Auditor tecnico Accredia, esperto di metrologia e valutatore di sistemi di gestione per la qualità in ambito MID, prenderà in esame le diverse procedure applicabili, dal fabbricante, dal suo rappresentante, dal distributore e dall’importatore, per la dichiarazione di conformità degli strumenti di misura legali indicandone peculiarità e criteri di scelta in base alla tipologia del prodotto o del processo di produzione.

La giornata sarà quindi conclusa dagli interventi dell’Ing. Gilberto Serafini (ISTITUTO GIORDANO S.p.a.) e dell’Ing. Agostino Fiorita (IMQ S.p.a.), Associati ALPI notificati per la Direttiva 2014/32/UE MID che porteranno il loro contributo prendendo in esame rispettivamente i settori MI-002 e MI-003, con particolare attenzione per le criticità di questo mercato, gli ostacoli, le opportunità, le ricadute economiche a carico del cittadino e delle aziende che saranno soggette a verifica dei propri strumenti.

In allegato tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione a questo evento che si svolgerà presso la Sede ALPI in Via dei Lapidari, 12 – 40129 Bologna.

Corso_Bologna_01-07-2015

Elementi tecnici e aspetti legali della nuova Direttiva 2014/32/UE MID

Venerdì 30 Gennaio 2015 a Milano, ALPI organizza il corso “La nuova Direttiva 2014/32/UE MID: gli approcci e le criticità della metrologia legale”, destinato ai responsabili degli Organismi Notificati e dei Laboratori Metrologici e di Prova, agli addetti alle funzioni tecniche coinvolte nella progettazione, fabbricazione, collaudo, installazione e verifica di strumenti di misura legali, nonché a tutti coloro che si occupano di funzioni commerciali e gestionali di aziende produttrici di strumenti di misura legali.

La Direttiva MID 2014/32/UE (Measurements Instruments Directive) regolamenta gli strumenti di misura utilizzati per scopi commerciali e con usi metrico-legali, permette la valutazione della conformità ai requisiti essenziali di questi strumenti e relativa emissione della Dichiarazione di conformità CE del fabbricante.

Incentrato sul passaggio dall’attuale Direttiva 2004/22/CE alla nuova 2014/32/UE, questo corso intende presentare un quadro generale della metrologia legale con particolare riferimento ai requisiti innovativi della Direttiva MID, relativi alla messa a disposizione sul mercato di strumenti di misura e alla sua applicazione nelle aziende produttrici di strumenti di misura legali.

LIng. Alberto Zaffagnini, Auditor tecnico Accredia, esperto di metrologia e valutatore di sistemi di gestione per la qualità in ambito MID, prenderà in esame le diverse procedure applicabili, da parte del fabbricante metrico, per la dichiarazione di conformità degli strumenti di misura legali indicandone peculiarità e criteri di scelta in base alla tipologia del prodotto o del processo di produzione.

Oltre agli aspetti tecnici e gestionali che devono essere osservati dal fabbricante, dal suo rappresentante, dal distributore e dall’importatore di strumenti di misura, verranno passati in rassegna gli aspetti più specificamente legali e gli adempimenti ai quali devono sottostare gli operatori commerciali coinvolti.

La giornata sarà quindi conclusa dall’Avvocato Veronica Scotti che proporrà un’analisi degli obblighi, requisiti ed adempimenti per gli attori coinvolti: operatori economici (fabbricante, rappresentante importatore, distributore), Organismi Notificati, utenti metrici e consumatori; con particolare attenzione per le criticità di questo mercato, gli ostacoli, le opportunità, le ricadute economiche a carico del cittadino e delle aziende che saranno soggette a verifica dei propri strumenti.

In allegato tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione a questo evento che si svolgerà presso la World Service Information s.a.s. in Piazza IV Novembre, 4 – Milano.

Corso_Milano_30-01-2015