Articoli

ART. 71 (GVR): VERIFICHE ISPETTIVE SU ATTREZZATURE E INSIEMI A PRESSIONE (CORSO CON CFP – CREDITI FORMATIVI PER INGEGNERI)

Mercoledì 20 Novembre 2019 Bologna, ALPI organizza il corso “ART. 71 (GVR): VERIFICHE ISPETTIVE SU ATTREZZATURE E INSIEMI A PRESSIONE”, progettato per rispondere alla necessità di una formazione professionale del personale tecnico degli Organismi Abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche su impianti e attrezzature a pressione, ai sensi dell’Art.71 del D.Lgs.81/08.

Il corso, della durata di 7 ore, intende illustrare gli aspetti fondamentali intende illustrare gli aspetti fondamentali nell’effettuazione delle verifiche periodiche di attrezzature elencate nell’allegato VII del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. appartenenti al gruppo denominato GVR (gas, vapore, riscaldamento).

Le verifiche periodiche sono finalizzate ad accertare la conformità alle modalità di installazione delle attrezzature di lavoro previste dal fabbricante nelle istruzioni d’uso, lo stato di manutenzione e conservazione delle stesse, il mantenimento delle condizioni di sicurezza previste in origine dal fabbricante e specifiche dell’attrezzatura stessa, nonché l’efficienza dei dispositivi di sicurezza e di controllo.

Il docente del corso, Ing. Maria Nice Tini – Primo Tecnologo INAIL, dedicherà particolare attenzione alle regole tecniche e documentali da rispettare in occasione dell’esecuzione delle verifiche periodiche come previsto dal D.M. 11/04/11. Ampio spazio sarà dedicato al dibattito tra il docente ed i partecipanti che sarà caratterizzato da un ricco scambio di esperienze e da diversi esempi pratici sulle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche.

A breve saranno disponibili tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al corso, già in fase di accreditamento per il rilascio di 7 Crediti Formativi Professionali per Ingegneri, che si svolgerà c/o I Portici Hotel – Via Indipendenza, 69 – 40121 Bologna. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria ALPI al numero di Tel. 051 4198445 o all’indirizzo e-mail info@alpiassociazione.it.

ART. 71 (SP): VERIFICHE ISPETTIVE SU ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO PERSONE

Giovedì 12 Settembre 2019 Bologna, ALPI organizza il corso “ART. 71 (SP): VERIFICHE ISPETTIVE SU ATTREZZATURE DI SOLLEVAMENTO PERSONE”, destinato al personale tecnico degli Organismi Abilitati all’effettuazione delle verifiche periodiche su mezzi e attrezzature per il sollevamento delle persone.

Il corso, della durata di 7 ore, intende illustrare gli aspetti fondamentali nell’effettuazione delle verifiche periodiche di mezzi e attrezzature elencate nell’allegato VII del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. appartenenti al gruppo denominato SP (piattaforme di lavoro autosollevanti, ascensori e montacarichi da cantiere, scale aeree, ponti mobili, carrelli telescopici, PLAC, ponti sospesi, carri raccogli frutta, ecc.).

Le verifiche periodiche sono finalizzate ad accertare la conformità alle modalità di installazione delle attrezzature di lavoro previste dal fabbricante nelle istruzioni d’uso, lo stato di manutenzione e conservazione delle stesse, il mantenimento delle condizioni di sicurezza previste in origine dal fabbricante e specifiche dell’attrezzatura stessa, nonché l’efficienza dei dispositivi di sicurezza e di controllo.

Il docente del corso, Ing. Maria Nice Tini – Primo Tecnologo INAIL, dedicherà particolare attenzione alle regole tecniche e documentali da rispettare in occasione dell’esecuzione delle verifiche periodiche come previsto dal D.M. 11/04/11. Ampio spazio sarà dedicato al dibattito tra il docente ed i partecipanti che sarà caratterizzato da un ricco scambio di esperienze e da diversi esempi pratici sulle modalità di effettuazione delle verifiche periodiche.

In allegato sono disponibili tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al corso, che si svolgerà c/o I Portici Hotel – Via Indipendenza, 69 – 40121 Bologna. Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria ALPI al numero di Tel. 051 4198445 o all’indirizzo e-mail info@alpiassociazione.it.

Locandina_Corso_Bologna_12-09-2019

La ricostruzione del libretto di immatricolazione dell’ascensore: Verifiche periodiche e straordinarie

Il libretto di immatricolazione dell’ascensore, attualmente rilasciato dall’installatore ai sensi del DPR 162/99 (mentre precedentemente al 1999 la consegna del libretto d’immatricolazione al proprietario dell’ascensore, redatto dall’Ente Pubblico collaudatore, avveniva da parte del Comune territorialmente competente), è il documento riportante, tra l’altro, le principali caratteristiche dell’impianto.

In occasione delle verifiche periodiche o straordinarie sugli ascensori, eseguite dall’ASL o dall’ARPA competente per territorio oppure da un Organismo di certificazione autorizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico e notificato alla Commissione Europea, spesso capita che il libretto di immatricolazione dell’impianto non sia disponibile. In molti casi, non si può neanche risalire al libretto originale emesso all’atto della prima messa in servizio dell’ascensore.

L’assenza del libretto di immatricolazione originale è una grave mancanza che non permette di conoscere le caratteristiche o di avere evidenza immediata del corretto stato di esercizio dell’impianto. Si tratta di informazioni che diventano fondamentali per l’esecuzione delle verifiche periodiche e straordinarie.

Come procedere in questi casi? Si può effettuare la ricostruzione del libretto dell’ascensore? È possibile eseguire la verifica anche in assenza del libretto?

ALPI Associazione vuole far chiarezza su questi temi con il prezioso contributo del Gruppo Specialistico Ascensori ALPI, coordinato dell’Ing. Luigi Clementi, che riunisce i principali esperti degli Organismi Notificati che effettuano le verifiche periodiche o straordinarie sugli ascensori.

In base all’art. 2 del DPR 1767/51, ogni ascensore o montacarichi in esercizio deve obbligatoriamente essere accompagnato da un “libretto di immatricolazione”, redatto in base al modello allegato alla suddetta norma, contenente tutti i dati tecnici dell’impianto e la licenza di esercizio.

Il libretto è dunque il documento il cui possesso sancisce la regolarità e la legalità dell’impianto.

In caso di smarrimento del “libretto di immatricolazione”, il proprietario o legale rappresentante potrà richiederne il duplicato (copia conforme) all’Ente Competente, che varierà in base all’epoca di costruzione dell’ascensore.

In particolare:

  • per gli ascensori collaudati dall’ENPI, installati non oltre il 1982, la copia conforme dovrà essere richiesta alla ASL/ARPA territorialmente competente.
  • per gli ascensori collaudati dall’ISPESL, installati dopo il 1982 e fino al luglio 1999, la copia conforme dovrà essere richiesta all’apposito ufficio dell’INAIL territorialmente competente. Su tali copie non sarà compilata la sezione relativa alla Licenza di Esercizio dell’impianto (in quanto di competenza del Comune) la cui conferma andrà richiesta presso l’ufficio Ascensori del Comune.
  • gli ascensori collaudati dopo il 1999 secondo la direttiva 95/16/CE, non sono oggetto dell’argomento che riguarda la ricostruzione del libretto.

Nel caso in cui la copia conforme non possa essere rilasciata dall’Ente Competente in quanto è stato smarrito anche il libretto originale dagli archivi pubblici, ma comunque dagli stessi Enti si abbia conferma della corretta Licenza di Esercizio, si può procedere alla ricostruzione del libretto di immatricolazione.

La procedura di ricostruzione del libretto di immatricolazione

Occorre sottolineare che la seguente procedura può essere applicata “solo” per ascensori antecedenti alla direttiva 95/16/CE, correttamente collaudati e messi in esercizio all’epoca dell’installazione, per i quali sia stato smarrito il libretto originale e non sia disponibile il duplicato.

Il proprietario/legale rappresentante dovrà incaricare una ditta di manutenzione ascensori per la ricostruzione del libretto, la quale provvederà attraverso suo personale qualificato (perito industriale o ingegnere) o attraverso l’incarico ad un professionista che firmi il documento, ad effettuare i rilievi/calcoli necessari ed a compilare il nuovo libretto.

Successivamente il proprietario/legale rappresentante dovrà presentare richiesta di incarico all’Organismo Notificato per l’esecuzione della “Verifica Straordinaria per Validazione del Libretto di immatricolazione ricostruito allegando copia del Libretto d’immatricolazione ricostruito redatto dalla ditta di manutenzione.

Il Libretto d’immatricolazione ricostruito dovrà contenere:

  • la data iniziale di Collaudo o comunque la data più prossima possibile al fine di determinare quali regole tecniche erano in vigore all’atto della progettazione e realizzazione dell’ascensore;
  • tutte le caratteristiche tecniche dell’ascensore;
  • la documentazione tecnica coerente con lo stato attuale dell’impianto.

La documentazione tecnica redatta dalla ditta di manutenzione dovrà contenere indicazioni tecniche, calcoli, schemi elettrici e idraulici, il tutto teso a confermare che quanto allo stato attuale compone l’ascensore permette di garantire il rispetto delle regole tecniche almeno vigenti all’atto della messa in servizio dell’ascensore, alla luce di eventuali interventi straordinari dovuti a sostituzione di parti importanti dell’ascensore.

L’Organismo Notificato una volta verificata la documentazione presentata procederà all’esecuzione di una Verifica Straordinaria finalizzata a verificare e confermare la congruenza dell’ascensore a quanto riportato nella documentazione tecnica presentata dalla ditta di manutenzione e nel Libretto di immatricolazione ricostruito.

 

Art. 71 – Aggiornate le tariffe per le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la Nota n. 4393 del 04/03/2019, disponibile in allegato, ha confermato l’aggiornamento delle tariffe per effettuare le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro di cui all’art.71 del D.Lgs. n. 81/2008.

La tariffe sono state aggiornate sulla base dell’indice Istat dei prezzi al consumo per famiglie di operai e impiegati rilevati al mese di novembre 2018. Non ci sono differenze rispetto al Tariffario INAIL pubblicato lo scorso 25 febbraio.

Le nuove tariffe sono suddivise per raggruppamento e si distinguono tra quelle relative alla prima verifica periodica e quelle relative alle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro successive alla prima:

  • Gruppo SP – mezzi e attrezzature per il sollevamento delle persone (piattaforme di lavoro autosollevanti, ascensori e montacarichi da cantiere, scale aeree, ponti mobili, ecc.)
  • Gruppo SC – attrezzature per il sollevamento materiali (carrelli semoventi telescopici, idroestrattori, argani, paranchi, gru e autogru)
  • Gruppo GVR – gas, vapore, riscaldamento (recipienti gas e vapore, generatori di vapore, tubazioni)

Come riportato all’articolo 3, comma 2, lettera b) del D.M. 11/04/11, ricordiamo che “i compensi dovuti al soggetto abilitato, pubblico o privato, non possono differire, in eccesso o in difetto, di oltre il 15% delle tariffe applicate dal soggetto titolare della funzione e successivamente, dalle tariffe stabilite dal decreto di cui al comma 3”.

Nota-prot-n-4393-del-04032019-Comunicazione-aggiornamento-tariffe-verifiche-periodiche-2019

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro: XXI elenco dei soggetti abilitati

Con il Decreto direttoriale del 25 febbraio 2019, n. 8, è stato adottato il ventunesimo elenco, di cui al punto 3.7 dell’Allegato III del decreto 11 aprile 2011, dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’articolo 71, comma 11, del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni.

Il Decreto direttoriale n. 8 consta in sei articoli:

  • all’articolo 1 – Rinnovo delle iscrizioni nell’elenco dei soggetti abilitati;
  • all’articolo 2 – Variazione delle abilitazioni;
  • all’articolo 3 – Proroga delle iscrizioni nell’elenco dei soggetti abilitati;
  • all’articolo 4 – Cancellazione dall’elenco dei soggetti abilitati;
  • all‘articolo 5 – Elenco dei soggetti abilitati;
  • all’articolo 6 – Obblighi dei soggetti abilitati;

L’elenco allegato al Decreto direttoriale del 25 febbraio 2019, n. 8, sostituisce integralmente il XX elenco adottato con decreto direttoriale 23 novembre 2018, n. 89.

DD-8-del-25-02-2019-adozione-21mo-elenco-soggetti-abilitati-verifiche-periodiche

Art. 71 – Aggiornate le tariffe INAIL per le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

In vigore le nuove tariffe INAIL, aggiornate sulla base dell’indice Istat, per effettuare le verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro di cui all’art.71 del D.Lgs. n. 81/2008.

I nuovi importi sono contenuti nel tariffario allegato, pubblicato il 30 novembre 2018 sul portale INAIL nella sezione dedicata alle verifiche periodiche.

Le nuove tariffe sono suddivise per raggruppamento e si distinguono tra quelle relative alla prima verifica periodica e quelle relative alle verifiche periodiche successive alla prima:

  • Gruppo SP – mezzi e attrezzature per il sollevamento delle persone (piattaforme di lavoro autosollevanti, ascensori e montacarichi da cantiere, scale aeree, ponti mobili, ecc.)
  • Gruppo SC – attrezzature per il sollevamento materiali (carrelli semoventi telescopici, idroestrattori, argani, paranchi, gru e autogru)
  • Gruppo GVR – gas, vapore, riscaldamento (recipienti gas e vapore, generatori di vapore, tubazioni)

È previsto l’aggiornamento automatico delle tariffe ogni due anni, sulla base degli indici ISTAT dei prezzi al consumo per famiglie di operai ed impiegati rilevati al mese che precede l’aggiornamento.

Verifiche periodiche attrezzature di lavoro – INAIL Tariffario 2018

Art. 71 – Nuovo membro nella Commissione per i Soggetti Abilitati alle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro

Con il Decreto Direttoriale n.97 del 30 Novembre 2018, l’ing. jr. Gerardo La Nave è stato individuato, in sostituzione dell’ing. Catia Santangelo, quale rappresentante effettivo del Ministero dello sviluppo economico nella Commissione per l’esame della documentazione per l’iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati di cui all’Allegato III del D.M. 11 aprile 2011.

La Commissione era stata ricostituita con decreto direttoriale n. 11 del 21 febbraio 2017 ed aggiornata con decreto direttoriale n. 48 del 9 maggio 2018.

Il decreto reso pubblico dalla Direzione Generale dei rapporti di lavoro e delle relazioni industriali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è disponibile in allegato.

DD-97-del-30112018-aggiornamento-commissione-verifiche-periodiche

Le verifiche periodiche sugli ascensori delle principali marche multinazionali

Martedì 5 e Mercoledì 6 Febbraio 2019 Cerro Maggiore (MI), ALPI organizza il corso “Le verifiche periodiche sugli ascensori delle principali marche multinazionali”, dedicato ai Verificatori degli Organismi Notificati che eseguono le verifiche periodiche sugli ascensori ed ai Tecnici responsabili della certificazione dei componenti di sicurezza, interessati ad una formazione teorica e pratica sugli ascensori delle principali marche multinazionali.

Il corso, della durata di 16 ore, intende fornire le nozioni necessarie per l’esecuzione delle verifiche periodiche su 4 nuovi modelli ascensori delle più diffuse marche multinazionali (Schindler, Kone, Otis, Orona) e una scala mobile, di cui dispone il Centro di Formazione Impianto Sicuro – struttura tecnica all’avanguardia di oltre 1000 mq.

I docenti del corso – tecnici specializzati del Centro di Formazione Impianto Sicuro – forniranno una formazione teorica e pratica per garantire verifiche efficienti ed efficaci, con particolare riguardo alle prove sui dispositivi di sicurezza dei nuovi ascensori come previsto dalla normativa.

La partecipazione è riservata agli Associati ALPI. Il corso prevede un massimo di 8 partecipanti. L’iscrizione dovrà essere effettuata entro Martedì 15 Gennaio 2019 e sarà considerata completa al ricevimento del pagamento.

Requisiti d’accesso al corso sono la conoscenza della Direttiva Ascensori 2014/33/UE e il possesso dei seguenti dispositivi di protezione individuale (DPI): casco, guanti, scarpe.

In allegato sono disponibili tutte le informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione al corso che si svolgerà c/o Centro formazione Impianto Sicuro – Via Kennedy, 49/51 – 20023 Cerro Maggiore (MI). Per maggiori informazioni contattare la Segreteria ALPI al numero 051 4198445 oppure scrivendo a info@alpiassociazione.it.

Locandina Corso Milano 5e6-02-2019

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro: XX elenco dei soggetti abilitati

Con il Decreto direttoriale del 23 novembre 2018, n. 89, è stato adottato il ventesimo elenco, di cui al punto 3.7 dell’Allegato III del decreto 11 aprile 2011, dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’articolo 71, comma 11, del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni.

Il Decreto direttoriale n. 89 consta in sette articoli:

  • all’articolo 1 è rinnovata l’iscrizione per i soggetti per i quali la Commissione di cui al D.I. 11.04.2011 ha potuto tempestivamente concludere la propria istruttoria;
  • all’articolo 2 è decretato l’inserimento ex novo della società ivi indicata, nell’elenco dei soggetti abilitati;
  • all’articolo 3 è decretato il subentro nell’elenco dei soggetti abilitati della società indicata nel decreto in luogo di un’altra società che viene, di conseguenza cancellata dell’elenco stesso;
  • all’articolo 4 sono apportate le variazioni alle iscrizioni già in possesso sulla base delle richieste pervenute nei mesi precedenti;
  • all‘articolo 5, vengono ulteriormente prorogati i soggetti ivi indicati per i quali è tuttora in corso l’attività di istruttoria tecnica da parte della Commissione di cui al D.I. 11.4.2011 delle istanze di rinnovo dell’iscrizione quinquennale, al fine di garantirne la continuità operativa e l’iscrizione nell’elenco dei soggetti abilitati;
  • all’articolo 6 viene specificato che con il presente decreto si adotta l’elenco aggiornato, in sostituzione di quello adottato con il decreto del 10 agosto 2018, n. 72;
  • all’articolo 7 sono riportati, come di consueto, gli obblighi cui sono tenuti i soggetti abilitati.

L’elenco adottato in allegato al Decreto del 23 novembre 2018, n. 89 sostituisce integralmente il precedente elenco allegato al Decreto direttoriale del 10 agosto 2018, n. 72.

DD-89-2018-20esimo-elenco-soggetti-abilitati-verifiche-periodiche

Verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro: XIX elenco dei soggetti abilitati

Con il decreto direttoriale n. 72 del 10 agosto 2018 è stato adottato il diciannovesimo elenco, di cui al punto 3.7 dell’Allegato III del decreto 11 aprile 2011, dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche delle attrezzature di lavoro ai sensi dell’articolo 71, comma 11, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni.

Il suddetto decreto è composto da quattro articoli:
l’articolo 1 apporta le variazioni alle iscrizioni già in possesso sulla base delle richieste pervenute nei mesi precedenti;
l’articolo 2 proroga l’iscrizione per i soggetti che hanno regolarmente trasmesso la documentazione richiesta  e per i quali la Commissione di cui al D.I. 11.04.2011 non  ha potuto tempestivamente concludere la propria;
l’articolo 3 specifica che con il medesimo decreto si adotta l’elenco aggiornato, in sostituzione di quello adottato con il precedente decreto del 22 maggio 2018;
l’articolo 4 riporta, come di consueto, gli obblighi cui sono tenuti i soggetti abilitati.

L’elenco adottato in allegato al decreto del 10 agosto 2018 sostituisce integralmente il precedente elenco allegato al decreto direttoriale n. 51 del 22 maggio 2018.

DD-72-2018-19mo-elenco-soggetti-abilitati-verifiche-periodiche